Motore del condizionatore sul terrazzo condominiale? Attenzione, non sempre lo puoi fare

Il motore del condizionatore sul terrazzo condominiale pone dei limiti a cui fare molta attenzione, pena l’impossibilità di procedere.

Quando si sceglie dove collocare il motore connesso al condizionatore andrebbe valutata la normativa in materia ma anche fatta molta attenzione a dove poter intervenire, sia in caso di necessità che quando ci sono problemi o guasti. Questo può essere tranquillamente posizionato sul proprio balcone ma qualcuno decide, anche per un fattore di ingombro, di collocarlo sul terrazzo.

Motore del condizionatore sul terrazzo condominiale
Motore del condizionatore sul terrazzo condominiale, quando non si può fare (stedo.it)

I motori andrebbero sempre posti in prossimità del sistema al fine di poter intervenire in caso di problemi. Ci sono ovviamente eventualità differenti ma non bisogna mai scegliere unicamente per un fattore estetico, senza considerare la comodità della gestione.

Motore del condizionatore sul terrazzo condominiale: cosa non si può fare

Se il motore viene venga collocato fuori dalla zona privata, si va chiaramente a intaccare una parte di quella comune. Questo vale sia per chi sceglie di inserirlo sul terrazzo che sul lastrico o sulla facciata. Prima di procedere bisogna sempre leggere il regolamento condominiale perché, oltre alla legge, è questo che impone le regole di comportamento da tenere in considerazione.

Motore del condizionatore sul terrazzo condominiale
Motore del condizionatore e limiti condominiali (stedo.it)

Sicuramente per chi vive in un appartamento piccolo o ha solo finestre non c’è molta scelta, allora si opta solitamente per il lastrico solare. Anche in questo caso però va richiesto il permesso. Funziona come anche per le antenne, non si possono installare indistintamente in base alla propria volontà.

Secondo l’articolo 1102 del Codice Civile infatti i condomini possono sfruttare per le proprie finalità le parti comuni, tuttavia queste finalità vanno chiarite in assemblea. Un conto è pensare di salire per prendere il sole, un altro invece su un elemento calpestabile, andare a intaccare tutto con il motore del condizionatore. Ovviamente a fare la differenza è sicuramente il tipo di prodotto che si vuole inserire, dimensioni e ingombro ma anche finalità d’uso e ovviamente se il terrazzo è pavimentato e quindi utilizzato anche per altro o se invece è solo di copertura.

In base a quanto previsto dalla legge bisogna considerare sia la possibilità di non snaturare il bene sia di non impedire agli altri di sfruttare la medesima condizione. Se però un palazzo prevede 40 famiglie e tutte decidessero di inserire il motore, appare chiaro che diventerebbe poco piacevole esteticamente e anche dal punto di vista gestionale. Il condominio non può impedire al condomino di inserire il motore. A meno che non vi siano motivazioni chiare o specifiche predeterminate, ad esempio sicurezza, stabilità o decoro.

Impostazioni privacy