Sampierdarena, ripartono i cantieri? Tutto entro il 2015

L’assessore ai Lavori Pubblici Giovanni Crivello ha fatto il punto della situazione esaminando anche alcuni punti critici, sotto l’occhio di tutti.

Dal ventiquattresimo piano del Matitone arrivano chiarimenti e qualche buona notizia. La prima, significativa: i  avori in via Daste ripartiranno ai primi di febbraio. Il POR prevedeva infatti una completa riqualificazione dell’area che, a causa di ripetuti fallimenti delle imprese coinvolte, aveva di fatto limitato gli interventi a largo Gozzano e al tratto pedonale di via Daste. Ora i lavori proseguiranno nel tratto tra via Damiano Chiesa e via Gioberti con il rifacimento completo della pavimentazione, uniformandola a quella del tratto pedonale che con gli ultimi interventi si è decisamente riqualificato.

Riaprono i cantieri a Genova
Genova che fu – foto fonte: pixabay – stedo.it

Per ora non sono previste restrizioni del transito veicolare ma, quando la ormai nota strada a mare sarà conclusa, si potrà ridisegnare la viabilità complessiva e cominciare a pensare ad una pedonalizzazione della via centrale del centro storico. “I voltini già ristrutturati e destinati al conferimento dei rifiuti? Perchè non
vengono ancora utilizzati?” Pare che sia questione di poco tempo e vedremo meno bidoni per strada. Facciamo un nodo al fazzoletto a andiamo avanti”.

Chiaro che la spesa non sarà più quella preventivata in partenza. Ma si farà, parola di assessore e di
architetto. “Altro nodo al fazzoletto – prosegue – l’ascensore sta invece per decollare. Chiuso da anni, ci sono circa quattro milioni di euro del POR che aspettano di essere impiegati in questa opera e che sono vincolati alla realizzazione dell’ascensore. Entro la fine del 2015 tutto dev’essere finito, altrimenti la somma andrà restituita”.

Impostazioni privacy